esenptitderu

Un drone nella mia crema?

I laboratori Bella Aurora sono sempre instancabili e nella recerca degli attivi di ultima generazione e della tecnologia più avanzata. Ora, con l’uso del Dron Cosmetico nelle loro formule, gli specialisti nelle macchie cutanee si confermano in prima linea nell’industria cosmetica.

Vuoi sapere come lavora il Drone Cosmetico?

A prima vista, associare due concetti diversi come Drone e cosmetici può sembrare improbabile. Ma se ci si allontana dall’immagine di un veicolo aereo senza equipaggio, si può invece immaginare un sistema intelligente che direziona gli attivi consentendo loro di raggiungere in modo efficiente le zone della pelle interessate. Un’applicazione di tecnologia medica al mondo dell’estetica per massimizzare l’efficacia e ridurre i rischi e le reazioni avverse.

Con il Drone Cosmetico, Bella Aurora ha osservato risultati più efficaci: il principio attivo incapsulato raggiunge la cella di destinazione (melanociti, cheratinociti, fibroblasti …) per poi liberarsi nella cella stessa. Le capsule misurano tra 175 e 300 nanometri e sono composte da un doppio strato; lo strato interno è composto da polilattico-co-glicolico (PLGA), molecola ampiamente utilizzata nei farmaci, mentre lo strato esterno è composto da alcool polivinilico (PVA). Per dirigere le Capsule X50 ™ alla cellula bersaglio, un legame covalente peptidico si allo strato esterno della capsula. Questo dirige la capsula ad uno specifico recettore della cellula bersaglio convertendo tutta la struttura in Drone cosmetici. I beni che si trovano entro X50 ™ capsule vengono rilasciati dalla semplice nel tempo la diffusione costante.

La nuova tecnologia Drone Cosmetico è un passo avanti nell’evoluzione dei sistemi di liberazione degli attivi, che consente la selezione precisa delle cellule bersaglio il rilascio di principi attivi nel nucleo cellulare

In quale prodotto sentirai gli effetti del Drone Cellulare?
imgp3206-copia

Il nuovo Trattamento localizzato L + per la pelle sensibile è il primo prodotto di Bella Aurora in cui è stata applicata questa tecnologia innovativa, aiutando i suoi attivi per individuare l’azione anti-macchia direttamente nel DNA cellulare, massimizzando la loro efficacia.

“Il Drone Cosmetico ci ha permesso di fare un ulteriore passo nella ricerca sui trattamenti ad azione localizzata, come L+ per Pelle Sensibile che, oltre a lavorare su 7 meccanismi depigmentazione offrendo la massima efficacia anti-macchie, agisce unicamente ove si rileva un eccesso di pigmentazione. Abbiamo utilizzato una combinazione di due peptidi despigmentanti in una capsula intelligente che penetra attraverso l’epidermide e si rivolge alle cellule bersaglio, liberando gli attivi all’interno di melanociti stimolati, il tutto senza intaccare le cellule non melanogeniche circostanti” Spiega Jordi Segura, Direttore Ricerca e Sviluppo dei Laboratori Bella Aurora.